Dal 15 al 18 ottobre CREATIVE MAKERS ha organizzato il suo 4° workshop transnazionale presso Explora, il Museo dei Bambini di Roma, per 4 giorni ricchi di corsi di formazione, workshop e test educativi.
Il primo giorno è stato dedicato all’ “Open Day” – un evento annuale per insegnanti di scuola materna e primaria; i partner hanno potuto esplorare i diversi workshop offerti agli insegnanti della scuola anche attraverso workshop dimostrativi per bambini dai 3 agli 11 anni. Quest’anno l’evento è stato incentrato su tipografia e stampa, con workshop condotti con Maria Zaramella ed educatori di Explora.

Uno dei due laboratori era Alphabestiario: disegnare con le lettere (per gli insegnanti della scuola materna), il secondo Onomatopee: le lettere assumono la forma di suoni, rumori ed emozioni (per gli insegnanti della scuola primaria).

Il secondo e il terzo giorno sono stati dedicati a una formazione sull’audience development, condotta da Melting Pro. I partner hanno appreso le basi per progettare 4 piani di audience development per i fablab dei bambini. La formazione si è concentrata su alcuni punti:
La formazione si è concentrata su alcuni punti:

  • Introduzione e obiettivi/aspettative;
  • Introduzione dei partecipanti – Icebreaking – Formatura di gruppo;
  • Introduzione allo sviluppo del pubblico, storia, principi e studi di casi internazionali;
  • Primi passi per l’implementazione del piano di sviluppo del pubblico. Perché avere un piano? Missione – Ambizioni del pubblico;
  • Obiettivi del pubblico: finanziario, creativo e sociale;
  • Analisi del pubblico – Strumenti per analisi interne ed esterne.

Durante il terzo i partner hanno analizzato:

  • Segmentazione;
  • Mappa dell’empatia;
  • Viaggio del cliente;
  • Matematica di Ansoff – Strategie;
  • Obiettivi SMART;
  • Diversità del pubblico;
  • Modello 9 p – Azioni;
  • Valutazione – perché è importante;
  • Presentazione dei piani AD;
  • Termine della sessione.

Nel frattempo, artisti e educatori hanno preso parte a una serie di workshop educativi sul lavoro con i diritti dei bambini.
Il primo test e dimostrazione in laboratorio è stato condotto da Explora e Maria Zaramella, con la partecipazione di educatori Explora (ONOMATOPEE e ALFABESTIARIO).
Ogni partner ha quindi proposto diversi workshop:

  • ‘Colourfour’ o ‘Colourfull’ (età 4-7) di NPM;
  • Un workshop di LABORA / (età 3-5);
  • Il diritto di essere un creatore creativo (età 6-12) di NEAPOLIS.

Durante il secondo giorno, i partner hanno lavorato con tecnologia, making e tinkering, un approccio alle metodologie moderne dell’ Exploratorium di San Francisco. In dettaglio hanno partecipato:

  • Formazione e dimostrazione di Explora basata sull’approccio armeggiare e fare (teoria + pratica con pittura leggera);
  • Formazione e dimostrazione di Explora su workshop che mescolano la stampa con nuove tecnologie adattate ai bambini di età compresa tra 3-5 e 6-11 come Ozobot e Sizzix;
  • Secondo workshop del National Print Museum dedicato alle famiglie e ai bambini tra gli 8 e i 12 anni.

L’ultimo giorno è stato dedicato alla valutazione della formazione per lo sviluppo del pubblico e ad un aggiornamento generale del progetto.
I partner hanno confrontato gli eventi di disseminazione a livello locale, nazionale, europeo e internazionale e hanno lavorato su una strategia di comunicazione comune con una revisione della linea grafica, lanciando gli eventi test nei fablab dei bambini, con strumenti online e offline.
I partner hanno quindi presentato e condiviso le loro idee su come progettare i 4 spazi dedicati ai fablab dei bambini, che saranno ufficialmente aperti a gennaio-febbraio 2019.
L’incontro si è concluso con un check del budget e una presentazione della relazione finale da inviare alla Commissione europea, condividendo idee e scadenze dei prossimi step e dei risultati finali.

Vai alla galley completa

Categories: News

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: