I workshop transnazionali sono organizzati in ogni Paese per promuovere la mobilità di artisti, artigiani, maker, educatori ed esperti di letterpress e stampa tipografica.

Questi workshop si basano sul principio della collaborazione reciproca, dove ogni partner forma gli altri sulle proprie competenze specifiche: così il National Print Museum e Labora condividono la loro esperienza su artigianato tradizionale, letterpress e stampa tipografica, Neapolis sui maker space e sui Fablab, Explora sulla didattica hands-on basata su tinkering e making e rivolta a bambini, scuole e famiglie.

Questo processo di capacity building dello staff segue il modello del “train the trainer” (formazione dei formatori), che porterà a una condivisione del concetto di “fablab per bambini”, che sarà poi co-creato e adattato al contesto locale di ogni partner.

I workshop transnazionali sono sempre arricchiti da visite a fablab o maker space locali, luoghi di innovazione dai quali trarre ispirazione per le nuove attività educative sviluppate dal progetto.